closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Indagine nel prisma della liberazione

Percorsi. Il volume "Reddito di base. Liberare il XXI secolo" (Momo) scritto da Andrea Fumagalli, Sandro Gobetti, Cristina Morini e Rachele Serino, membri del Basic Income Network-Italia, sarà presentato domani sera alle 21 presso il centro sociale La Torre in via Bertero 13 a Roma

L’idea di un reddito di base ha assunto dimensioni mondiali, la letteratura è vasta, si è arricchita di approfondimenti scientifici sempre più puntuali e di sostenitori di tutto il mondo. Il tema è diventato argomento di studio della scienza politica, sociologica, filosofica, economica, psicologica e ha coinvolto molti altri campi di ricerca come mai accaduto prima. Questo reddito è l’oggetto di speculazioni politiche, e di vere e proprie truffe semantiche. Pensiamo al cosiddetto «reddito di cittadinanza» istituito in Italia nel 2019: un sussidio di sostegno alla povertà assoluta pensato per governare i poveri e non emanciparli dalla povertà. Il punto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.