closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Rapito da al Qaeda il reporter francese Olivier Dubois

Mali. Il freelance ostaggio del gruppo qaedista Jnim che da anni ha trascinato il Mali in una spirale di violenza. Nel video diffuso ieri, chiede alle autorità francesi di intervenire

Il giornalista francese Olivier Dubois nel video pubblicato da Jnim dopo il suo rapimento

Il giornalista francese Olivier Dubois nel video pubblicato da Jnim dopo il suo rapimento

Seduto per terra, le gambe incrociate in quella che sembra essere una tenda, vestito con un abito tradizionale rosa chiaro, la barba ben curata mentre fissa la telecamera e parla con voce ferma, anche se i movimenti delle dita e di una gamba sembrano riflettere un certo nervosismo. In un breve video di una ventina di secondi, pubblicato su diversi social nella tarda serata di martedì, il giornalista francese Olivier Dubois afferma di «essere stato rapito dal Gruppo di sostegno per l’Islam e i musulmani (Jnim)» dallo scorso 8 aprile e chiede «alla sua famiglia, ai suoi amici e alle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi