closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Province, Di Maio difende la Delrio

Mancate riforme. Guerra elettorale sugli enti intermedi, fintamente cancellati nel 2014. «Sono uno spreco, chi le rivuole si trovi altri alleati», dice il M5S. Durissima replica leghista: cialtroni e disinformati. Ma anche il Movimento sosteneva che questo limbo non elettivo non potesse durare

Il sottosegretario all'interno Stefano Candiani (Lega)

Il sottosegretario all'interno Stefano Candiani (Lega)

Le province. Per quattro mesi i 5 Stelle ne hanno discusso con la Lega nella conferenza stato-città (governo, regioni, province e comuni). Convinti, anche loro, che la condizione in cui la riforma Delrio ha lasciato questi enti intermedi - responsabilità mantenute, se non aumentate, risorse tagliate e composizione non più affidata alle scelte degli elettori - non potesse durare. Poi Di Maio ha inaugurato la stagione della lite continua con l’alleato, la stagione elettorale. Da allora è guerra anche sulle province. Quotidiana. «Le province sono uno spreco inutile, chi le vuole ricostruire si trovi un altro alleato», dice adesso il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.