closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Primo «incidente» militare sulle coste di Crimea

Russia/Nato. Da Mosca colpi d’avvertimento su Defender: «Violate le nostre acque». Londra: «È Ucraina»

Convocata al ministero degli Esteri russo l’ambasciatrice britannica a Mosca, Deborah Bronnert. Soltanto un giorno dopo l’intervista di Vladimir Putin al magazine tedesco Die Zeit, in cui il presidente russo ha ribadito l’interesse di Mosca verso il ripristino di un partenariato con i Paesi europei, un nuovo incidente nel Mar Nero rischia di aggravare un contesto già molto teso e incerto. Nel primo pomeriggio di ieri il ministero della Difesa di Mosca ha denunciato l’attraversamento illegale del confine russo nel Mar Nero (presso le coste di Crimea) da parte di un cacciatorpediniere britannico Defender: dopo la violazione da un pattugliatore...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.