closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Perdersi nella fondamenta

Biennale Architettura. Apre oggi la quattordicesima edizione di una iniziativa che cerca di tenere fuori la porta le vicende giudiziarie che hanno investito Venezia. Una rassegna a firma di Rem Koolhaas che punta sulle nuove generazioni di architetti per poter immaginare il futuro

Monditalia alla Biennale Architettura di Venezia

Monditalia alla Biennale Architettura di Venezia

La 14. Biennale, che apre al pubblico domani in una Venezia un po’ scossa dalla cronaca politica e col sindaco appena arrestato, è curata dall’architetto olandese Rem Koolhaas. Koolhaas è certamente l’architetto più influente del nostro tempo, autore con il suo studio Oma (Office for Metropolitan Architecture) di opere di grande rilievo in Europa, Nordamerica, Russia, Medio e lontano Oriente. Ma il carisma di Koolhaas non si deve solo alla sua produzione professionale e ai suoi libri. Ciò che più colpisce è la sua capacità di cogliere prima i cambiamenti che avvengono sul piano della geopolitica e della macroeconomia globale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi