closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Nuovi scontri a Sheikh Jarrah, ritorsioni dei coloni in Cisgiordania

Gerusalemme. I Salem potrebbero essere il 29 dicembre la prima famiglia ad essere espulsa dalla sua abitazione nel quartiere palestinese. I coloni attaccano villaggi arabi dopo l'uccisione giovedì di un loro compagno

Gli scontri a Sheikh Jarrah sono cominciati poco dopo la preghiera islamica del venerdì, davanti alla casa della famiglia palestinese Salem: 11 persone di tutte le età che il 29 dicembre rischiano concretamente di rimanere senza un tetto sulla testa e di vedere la loro abitazione occupata dai coloni israeliani. Ieri per diversi minuti il quartiere palestinese è rimasto avvolto nel fumo delle granate stordenti lanciate in abbondanza dai poliziotti che, a colpi di manganello, hanno arrestato alcuni giovani palestinesi e ferito diversi altri – tra i quali un fotografo, Mahmoud Aliyan – riportando una calma precaria nella zona da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.