closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Nuovi colloqui di pace e vecchie ostilità tra Marocco e Fronte Polisario

Sahara occidentale. Mentre torna a crescere la tensione nella regione, l'inviato speciale dell’Onu Horst Koehler convoca le parti in Germania per provare a sbloccare lo stallo diplomatico. Ma la strada è in salita

Una manifestazione contro l'occupazione del Sahara occidentale da parte del Marocco a Madrid

Una manifestazione contro l'occupazione del Sahara occidentale da parte del Marocco a Madrid

Horst Koehler, inviato speciale dell’Onu per il Sahara, ha invitato i rappresentanti della diplomazia marocchina, algerina, mauritana e della Rasd (Repubblica araba democratica Saharawi) a Berlino la prossima settimana per l’avvio di nuovi colloqui di pace tra Marocco e Fronte Polisario. L’annuncio di queste consultazioni coincide con un progressivo aumento della tensione nella regione durante tutto il mese di gennaio. Lo stesso segretario generale Antonio Guterres ha dichiarato di «essere preoccupato per la crescita di ostilità» e ha invitato le due parti a «evitare una pericolosa escalation della tensione con conseguenze irreversibili». Da parte sua, Koehler, ex presidente tedesco, dopo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi