closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Nelle carceri spagnole pestaggi (e impunità) all’ordine del giorno

Spagna. Il rapporto del Comitato per la Prevenzione della Tortura del Consiglio d'Europa: nelle prigioni e i commissariati maltrattamenti e abusi su fermati e detenuti per punire o estorcere confessioni. Madrid promette la creazione di un ufficio per contrastare le violenze

Una delle sedi della Guardia Civil spagnola

Una delle sedi della Guardia Civil spagnola

Il rapporto pubblicato martedì dal Comitato per la Prevenzione della Tortura denuncia i maltrattamenti – al limite della tortura – inflitti ai detenuti nei commissariati, nei penitenziari e nelle carceri minorili da parte di membri della Guardia Civil, della Policía Nacional e della polizia penitenziaria. Il documento, realizzato sulla base delle ispezioni condotte dai rappresentanti dell'organismo del Consiglio d’Europa dal 14 al 28 settembre 2020 in 19 centri penitenziari spagnoli, dettaglia 21 casi che però, avvisa, devono essere considerati solo un esempio di una casistica assai più ampia, basata su denunce consistenti e credibili. Ad esempio, nel caso del carcere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.