closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Myanmar, si apre lo spiraglio cinese: Pechino vuole stabilità e invita al «dialogo»

Dopo il colpo di stato. La giunta non si ferma: emessi mandati di arresto per 17 parlamentari

Protesta contro il golpe in Myanmar

Protesta contro il golpe in Myanmar

Mentre la protesta in Myanmar arriva al 12mo giorno di mobilitazione e mentre la giunta continua a modificare il codice penale per dare statuto legale alle sue azioni contro la disobbedienza civile, uno spiraglio sembra arrivare da un’intervista via mail rilasciata dall'ambasciata cinese in Myanmar e riportata ieri dal quotidiano in lingua inglese Myanmar Times. L’intervista rilasciata dai diplomatici di Pechino ha toni moderati e tra l’altro ricorda che la Cina ha sottoscritto la risoluzione del Consiglio di sicurezza che chiedeva il rilascio di Aung san Suu Kyi e del presidente Win Myant. Ma, soprattutto, invita al dialogo tra le...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.