closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Mueller incrimina tredici cittadini russi per «interferenze sul voto del 2016»

Russiagate. Mueller ha dichiarato che i tredici individui avrebbero cospirato fin dal 2014

Robert Mueller, il procuratore speciale che indaga sulle interferenze della Russia nelle elezioni presidenziali del 2016, ha accusato tredici cittadini e tre organizzazioni russe di utilizzare illegalmente piattaforme di social media per seminare discordia politica, incluse azioni che hanno sostenuto la candidatura presidenziale di Donald Trump a scapito dell’avversaria democratica, Hillary Clinton. QUESTA È LA PRIMA ACCUSA di Mueller per interferenza nelle elezioni presidenziali del 2016, il principale filone di indagine del Russiagate. In un atto di 37 pagine depositato presso la Corte distrettuale degli Stati uniti, Mueller ha dichiarato che i tredici individui hanno cospirato sin dal 2014 per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi