closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Morales ripara in Messico. Bolivia a rischio massacro

Il giorno dopo le dimissioni. Con i militari dalla parte dei golpisti la protesta nelle strade diventa «orda delinquenziale». E scatta la repressione. L'ascesa politica di "Macho Camacho", che riporta la Bibbia a Palazzo Quemado. E la resistenza dei "poncho rossi". E ora anche chi ha rotto con Evo per le sue politiche "estrattiviste" ora teme la destra razzista al potere

Scontri tra polizia anti sommossa e militanti del Mas (Movimiento al Socialismo) nelle strade di La Paz

Scontri tra polizia anti sommossa e militanti del Mas (Movimiento al Socialismo) nelle strade di La Paz

Appena sabato scorso, prima che si consumasse il golpe, il comandante generale delle Forze armate boliviane Williams Kaliman, lo stesso che di lì a qualche ora avrebbe "suggerito" a Morales di rinunciare, era stato categorico: «Non ci scontreremo mai con il popolo». Ma evidentemente c'è popolo e popolo. Così, se, prima della caduta del governo, le forze di opposizione avevano potuto agire indisturbate appiccando il fuoco, aggredendo e assaltando, dopo, contro le proteste dei sostenitori di Morales contro il colpo di stato, la repressione è scattata puntualmente, con un bilancio già di diversi feriti. «CONTRO GLI ATTI VANDALICI che causano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.