closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Lo spazio reinventato ad alta quota

In cima al mondo. «La costruzione delle Alpi, 1917-2017» di Antonio De Rossi, per Donzelli indaga quell'inestimabile patrimonio che sono le nostre vette, laboratorio di architetture moderne, ma anche di operazioni sbagliate

Bearth Deplazes Architekten, Rifugio Monte Rosa, Svizzera

Bearth Deplazes Architekten, Rifugio Monte Rosa, Svizzera

Le Alpi formano il più esteso spazio naturale al centro del continente europeo. Un’area di circa 191mila kmq. abitata da quattordici milioni di persone, che come recita la «Convenzione delle Alpi» (il trattato internazionale al quale aderiscono gli otto Stati sui quali insiste l’arco alpino) compone un territorio la cui «varietà culturale non ha eguali» per numero di gruppi linguistici, livello di biodiversità con le sue decine di migliaia di specie animali (molte a rischio di estinzione) e vegetali, ma in particolare per le straordinarie stratificazioni materiali date dal costante e radicale agire dell’uomo nella sua millenaria presenza. L’AGRICOLTURA DI...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi