closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Live au Bataclan

Simboli. Perché è stato colpito un tempio laico della musica senza frontiere

La facciata del Bataclan

La facciata del Bataclan

Luogo scelto a caso nella geografia del "divertimento" crociato parigino o bersaglio prestabilito? Quale simbologia possibile, quale eventuale logica nella scelta di colpire un tempio laico della musica senza frontiere, né gerarchie, come il Bataclan. Stando a lepoint.fr già nel 2011 membri di Jaish al-Islam (Esercito dell'Islam) confessavano alla Dcri (i servizi interni) il progetto di colpire il locale «perché i proprietari sono ebrei». Il proprietario, o meglio il gestore, Olivier Poubelle, è un personaggio piuttosto noto, un manager che controlla anche La Maroquinerie, il Fleche d'Or, il Bouffet du Nord e altri locali, da sempre nel mondo della musica....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi