closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Li hanno uccisi a loro insaputa

Francesi informati dagli agenti Usa che i due ricercati erano da contare tra i morti del blitz. Identificato il corpo di Abdelhamid Abaaoud, la «mente». Anche l’altro ricercato, Salah Abdeslam, forse ammazzato a Saint Denis

Ci sono volute 24 ore per identificare il corpo di Abdelhamid Abaaoud, la presunta «mente» dell’attacco jihadista contro Parigi. La potenza di fuoco dell’intervento congiunto operato da reparti militari e delle forze dell’ordine a Saint-Denis, oltre 6000 colpi esplosi in poche ore e l’impiego di una tale quantità di cariche esplosive da richiedere in seguito l’intervento del Genio per puntellare l’edificio in cui si erano asserragliati i terroristi, avevano reso praticamente irriconoscibili i resti di quanti occupavano «l’appartamento cospirativo», secondo le parole di François Molins, il magistrato responsabile dell’inchiesta. Perciò, malgrado l’intelligence statunitense avesse subito suggerito che uno dei morti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi