closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

L’Europa ha il suo Green Deal, un passo avanti per il clima

Sì a Strasburgo. L’Europarlamento approva a larga maggioranza il piano, migliorato, della Commissione. Sale al 55% l’obiettivo di riduzione delle emissioni entro il 2030, bocciato l’emendamento delle destre per salvare l’energia nucleare

La centrale a carbone della Rwe a Grevenbroich in Germania; in basso la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen

La centrale a carbone della Rwe a Grevenbroich in Germania; in basso la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen

Il Green Deal europeo ha fatto ieri un importante passo avanti, istituzionale e dal punto di vista del cambiamento progressivo delle mentalità, con l’approvazione del Parlamento europeo a larga maggioranza (482 sì, 136 no e 95 astensioni), persino con qualche miglioramento rispetto al testo proposto dalla Commissione. L’iter però non è finito qui, toccherà al Consiglio (gli stati) entrare nei dettagli, soprattutto per quanto riguarda i finanziamenti, e qui tensioni e divisioni rischiano di prendere il sopravvento. Ma ieri è stata approvato con un’ampia maggioranza un metodo che prevede che tutte le politiche della Ue dovranno essere analizzate alla luce...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.