closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

L’enclave-frontiera: Ceuta e Melilla

Le enclavi spagnole in terra marocchina di Ceuta e Melilla sono al centro delle polemiche sull’immigrazione irregolare in Spagna. Nonostante il governo di Madrid dipinga la situazione a tinte fosche, i numeri di cui si parla sono molto ridotti. Nel 2014 i rifugiati e i migranti che sono entrati in Spagna in maniera irregolare sono stati solo poco più di 12mila, di cui 7500 sono entrati attraverso le due città-province spagnole. Il resto lo ha fatto su gommoni raggiungendo le isole Canarie o le Baleari. Secondo i numeri forniti il ministero degli interni a maggio, l’anno scorso sarebbero state 19.000...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.