closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’Egitto dice ancora no alle richieste di Roma

Caso Regeni. La commissione trilaterale del parlamento del Cairo rifiuta di consegnare i materiali di inchiesta perché così violerebbe la Costituzione. Poi propone di invitare nel paese i genitori di Giulio. Ancora prolungate le detenzioni dei due avvocati Abdallah e Adly

La campagna di Amnesty

La campagna di Amnesty "Verità per Giulio Regeni"

La prima concreta reazione egiziana alla sospensione (decisa dal parlamento italiano a fine giugno) della fornitura gratuita dei pezzi di ricambio per gli F16 è arrivata martedì sera. Più che una risposta è un’altra chiusura: la commissione Esteri del parlamento del Cairo, impegnata sul caso Regeni, ha negato di nuovo alla Procura di Roma la consegna di materiali relativi all'inchiesta in corso. La giustificazione è la stessa addotta in passato: le richieste italiane sono «incostituzionali». Secondo Tarek al Kholi, segretario della commissione, gli investigatori italiani avrebbero chiesto tabulati telefonici, immagini delle telecamere presenti nei luoghi della scomparsa e del ritrovamento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.