closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La Guardia costiera tedesca: «La Sea-Eye 4 è una nave sicura»

Mediterraneo. Per la prima volta la Bg Verkehr prende parola sui fermi amministrativi delle navi Ong che battono la sua bandiera: «Le detenzioni dipendono da come la Guardia costiera italiana interpreta la Convenzione internazionale per la salvaguardia della vita umana in mare (Solas). Ma il testo della legge dice altro»

La SeaEye 4 in stato di fermo amministrativo nel porto di Palermo

La SeaEye 4 in stato di fermo amministrativo nel porto di Palermo

«La Sea-Eye 4 non pone alcun pericolo per la navigazione, la sicurezza delle persone a bordo o l’ambiente marino». Ad affermarlo è Bg Verkehr, il corrispondente tedesco della Guardia costiera, sebbene con uno sviluppo peculiare legato all’architettura statale della Germania. È l’ente pubblico che si occupa delle certificazioni delle navi e dei controlli di sicurezza, sotto la responsabilità del ministero dei Trasporti. L’autorità di bandiera tedesca è stata interpellata da il manifesto sul fermo amministrativo che il 5 giugno scorso la Guardia costiera italiana ha disposto a Palermo per la Sea-Eye 4, al termine della sua prima missione in cui...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi