closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

La frontiera dei passi perduti

Migranti. Tra Ventimiglia e Mentone, in una strana terra di nessuno, si temono i controlli ma si resiste sugli scogli, aspettando risposte

Frontiera di Ponte San Ludovico, oltre le due linee gialle c'è il mondo. Francia o Italia, tutto dipende soltanto da che parte volgi lo sguardo. In mezzo c’è quella strana terra di nessuno che garantisce intangibilità a chiunque si arrocchi lì e visibilità mediatica alla cinquantina di migranti che, riportati loro malgrado in Italia dai gendarmi francesi, da sabato sera si rifiutano di abbandonare lo scoglio e tornare a Ventimiglia. Non hanno intenzione di tornare a fidarsi delle promesse italiane, e neppure di quelle europee. Nella notte di sabato le coperte termiche erano un riflesso argentato illuminato dalla luna, sotto lo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.