closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

La campagna elettorale entra nell’università: è scontro sulle tasse

Il caso. Polemiche sull’abolizione proposta da Pietro Grasso (Liberi e Uguali) Renzi: «Favore a ricchi e fuori corso». Calenda: «È trumpiana». Il taglio costerebbe 1,7 miliardi di euro. E si parla anche di rifinanziare gli atenei e il diritto allo studio

La Sapienza di Roma, protesta contro il caro tasse

La Sapienza di Roma, protesta contro il caro tasse

«Demagogica», «sbagliata», addirittura «trumpiana». È stata così definita la proposta formulata domenica da Pietro Grasso (Liberi e uguali) sulla cancellazione delle tasse universitarie. Il fuoco di fila è del Partito Democratico in tutte le sue articolazioni renziane. Segno che la proposta ha colto nel segno. UNA PROPOSTA non nuova a sinistra. È presente anche nel programma di «Potere al Popolo» (punto 7) collegata a riforma fortemente progressiva della fiscalità generale. Sui social network si sono tuttavia moltiplicati gli interventi da sinistra contro la proposta di Grasso. Il taglio delle tasse per 1,7 miliardi di euro (circa uno se riservato agli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi