closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Israele si prepara a investire altri 2,1 miliardi di dollari per i vaccini

Coronavirus. La richiesta presentata dal ministro della sanità Edelstein sarà discussa lunedì dal governo, rivela la tv Kan. Nei mesi scorsi il governo Netanyahu ha già investito 800 milioni di dollari per la campagna vaccinale

Il premier Netanyahu all'arrivo il 9 dicembre della prima spedizione di vaccini Pfizer

Il premier Netanyahu all'arrivo il 9 dicembre della prima spedizione di vaccini Pfizer

Perché il ministero della sanità israeliano chiede che il governo approvi al più presto la spesa di 2,1 miliardi di dollari per l’acquisto di altri milioni di dosi di vaccini. Nei suoi depositi speciali ci sono scorte sufficienti per proseguire senza problemi la campagna vaccinale che ha consentito di immunizzare sino ad oggi oltre il 50% degli israeliani. E perché il ministro della sanità Edelstein vuole che i suoi colleghi mantengano un riserbo assoluto sui particolari di questo imponente contratto commerciale. Sono solo alcuni degli interrogativi che avvolgono la rivelazione fatta giovedì sera dalla rete televisiva Kan e rimasta nell’ombra...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.