closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Il rapper Hasél in galera

Spagna. Il rapper catalano Pablo Hasél, comunista indipendentista condannato a 9 mesi di carcere per i suoi brani contro la Monarchia. Secondo la Corte Suprema di Madrid incitano alla violenza

Il rapper, Pablo Rivadulla Duro, alias Pablo Hasél, durante il trasferimento del carcere di Lleida in Catalogna

Il rapper, Pablo Rivadulla Duro, alias Pablo Hasél, durante il trasferimento del carcere di Lleida in Catalogna

«Non serve concordare con ciò che canto per riconoscere la madornale violazione della libertà d’espressione». L’affermazione di Pablo Rivadulla Duró, in arte Pablo Hasél, riassume una vicenda che ha implicazioni assai più vaste del caso specifico. LA CORTE SUPREMA di Madrid ha confermato infatti la condanna inflitta nel 2018 dall’Audiencia Nacional al rapper catalano per «apologia del terrorismo» e «ingiurie alla Corona e alle istituzioni statali» a causa dei suoi versi e dei suoi post sui social. L’entità iniziale della pena, due anni, è stata ribassata a nove mesi, che però Hasél dovrà scontare perché già nel 2014 il 32enne...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi