closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Il pensiero unico sul «reddito di cittadinanza»: sorvegliare e punire i poveri

Il caso. Mille voci sulla "riforma" di una misura che resterà la stessa. Chiesti più controlli e tagli al sussidio a chi non accetta il lavoro (precario). E dal VII municipio di Roma un bando sul lavoro gratuito dei percettori del "reddito", dovranno raccogliere l'immondizia al posto dei lavoratori dell'Ama. E' l'applicazione di una delle norme previste dai Cinque Stelle nel 2019 e da nessuno messa in discussione

Una manifestazione per il

Una manifestazione per il "reddito di base", antitesi del cosiddetto "reddito di cittadinanza"

Sul reddito di cittadinanza si resta in attesa del rapporto della commissione presieduta da Chiara Saraceno che dovrebbe indicare al governo i parametri da seguire per fare un «tagliando», un'altra orrenda metafora che associa le politiche pubbliche governano la vita delle persone alla manutenzione di un automobile da revisionare. L’ultimo a usarla è stato il ministro del lavoro Andrea Orlando (Pd) il 22 ottobre scorso. Secondo le «anticipazioni» circolanti da mesi- sempre le stesse - si prospetta un inasprimento delle condizioni già durissime imposte ai poveri e ai lavoratori poveri dai pentaleghisti del «Conte 1». Il partito unico draghiano oggi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.