closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Il grido della società civile: «Portateli via»

Afghanistan. Ponti aerei e corridoi umanitari: mobilitazione dal basso per sostenere l’evacuazione dei profughi. Si moltiplicano gli appelli di ong e associazioni all'Italia e alla Ue: «Salvare chi scappa, donne, attivisti, studenti, giornalisti»

Gli oltre 600 afghani portati in Qatar da un C-17 dell’aviazione Usa

Gli oltre 600 afghani portati in Qatar da un C-17 dell’aviazione Usa

La fuga dall’Afghanistan come unica via possibile per salvarsi. Operazioni (anche italiane) per portare fuori dal Paese chi rischia la vita per aver collaborato, a vario titolo, con gli occupanti sono in atto sottotraccia e la delicatezza dell’operazione impone il silenzio. «Quel che è certo – ci dice Afgana, associazione di sostegno alla società civile – è che tutto quello che si sta muovendo in questa direzione si deve alla mobilitazione della società civile, delle ong italiane attive nel paese e dei tanti che hanno creduto nella possibilità che l’Afghanistan cambiasse marcia». E IN EFFETTI gli appelli per aprire ponti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.