closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Frode fiscale: multa a Fiat e Starbucks

Unione europea. Primo effetto Luxleaks: maxi-multa per Fiat e Starbucks, che hanno concluso tax rulings con il Lussemburgo e l'Olanda (sono implicati Juncker e Dijsselbloem). Altre multinazionali (e banche) nel mirino dell'inchiesta Ue. Ma l'unione fiscale non esiste, un piccolo passo avanti con l'accordo di scambio di informazioni del 6 ottobre

L'ad di Fiat Chrysler (Fca) Sergio Marchionne

L'ad di Fiat Chrysler (Fca) Sergio Marchionne

Oggi la Commissione europea dovrebbe rivelare l’entità della multa che Fiat e Starbucks dovranno pagare per aver ricevuto “sovvenzioni mascherate” che alterano la concorrenza, rispettivamente dal Lussemburgo e dall’Olanda. Fiat e Starbucks sono i primi di una lunga lista ad aver concluso accordi vantaggiosi di tax ruling con paesi compiacenti sull’evasione fiscale. In prima fila c’è il Lussemburgo, che ha abusato del tax ruling ai tempi in cui l’attuale presidente della Commissione, Jean-Claude Juncker, era primo ministro e responsabile delle finanze. C’è anche l’Olanda, dove il ministro delle finanze è Jeroen Dijsselbloem, che si è distinto per l’intransigenza nei confronti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.