closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Francia, governo sotto accusa per la gestione della pandemia

Interrogatorio per l'ex ministra della Sanità, Agnès Buzyn . Il reato ipotizzato è «astensione volontaria dal combattere un sinistro»

Il presidente Macron con l'ex ministra Buzyn

Il presidente Macron con l'ex ministra Buzyn

È il primo atto giudiziario per mettere sotto accusa la gestione della pandemia da parte del governo: oggi l’ex ministra della Sanità, Agnès Buzyn, è convocata per un interrogatorio dalla Corte di Giustizia della Repubblica, la sola giurisdizione che può giudicare i ministri per reati commessi «nell’esercizio delle loro funzioni». Agnès Buzyn potrebbe essere sottoposta a un processo (com’è successo, sempre nel settore della salute, per l’ex primo ministro Laurent Fabius, i ministri Georgina Dufoix ed Edmond Hervé, giudicati nel 1999 per »omicidio involontario» nel caso dello scandalo del sangue contaminato). La Corte di Giustizia ha aperto un’inchiesta sulla gestione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.