closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Esecuzioni a sangue freddo nel Sinai di al-Sisi e Trump

Egitto. Con il capo del Pentagono Mattis al Cairo che promette altro sostegno, un video mostra soldati egiziani giustiziare tre persone disarmate. Il regime non controlla la Penisola ma usa l’Isis per avere sostegno esterno. Tra stato di emergenza e assenza dei media, lo Stato è presente soltanto con le truppe

Un'immagine estratta dal video che mostra l’esecuzione di tre persone in Sinai

Un'immagine estratta dal video che mostra l’esecuzione di tre persone in Sinai

Sono disarmati e bendati. Vengono condotti in una piccola radura e giustiziati. All’ultimo vengono poste domande da un soldato che lo tira per la maglia: «Sei della famiglia Abu Sanana?». Il prigioniero risponde: «No, lo giuro su Dio, sono di al-Awabadah». Viene spinto a terra, la benda gli viene tolta e parte il fuoco. Due soldati lo uccidono, un terzo grida di colpirlo «non solo alla testa». IL VIDEO DELL’ESECUZIONE di tre persone sarebbe stato girato il 6 dicembre nella Penisola del Sinai. La conferma la danno indirettamente le forze armate che, quello stesso giorno, pubblicarono sui social le foto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.