closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Erdogan vola da Putin per non perdere la Siria

Russia/Turchia/Siria. Vertice a Sochi dopo il riavvicinamento tra Amman e Damasco e l'escalation di raid aerei russi su Idlib, roccaforte dei jihadisti filo-turchi

Siria, macerie a Idlib

Siria, macerie a Idlib

Nel loro ultimo vertice, nel marzo del 2020, avevano discusso dello status della provincia siriana di Idlib in parte occupata dalla Turchia e del cessate il fuoco seguito allo scontro militare tra Ankara e Damasco. E oggi a Sochi, un anno e mezzo dopo, Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan torneranno a parlare di Idlib. Ma non solo. Partner e avversari allo stesso tempo, i due presidenti avranno in mano anche i file dell’Afghanistan, della Libia, della posizione turca sull'Ucraina – all’Onu Erdogan ha reiterato il suo rifiuto dell'annessione della Crimea da parte della Russia – e delle ulteriori batterie...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.