closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Internazionale

Denuncia dalla Mare Jonio: ritardi della Ue sulle morti in mare

Operazione Mediterranea. Gli attivisti accusano: il segnale d’allarme per un'imbarcazione in difficoltà con a bordo 80 persone, tra cui sei bambini, diffuso da La Valletta con 9 ore di ritardo

Dopo l’«anomalo silenzio», i pericolosi ritardi nelle comunicazioni. È la nuova denuncia che arriva dal Mediterraneo Centrale. Il rimorchiatore Mare Jonio, impegnato nella missione Mediterranea, ha reso pubblici ieri i messaggi navtex scambiati con la guardia costiera maltese e italiana nel tardo pomeriggio di giovedì. Secondo queste informazioni, il segnale d’allarme per un natante in difficoltà con a bordo 80 persone, tra cui sei bambini, sarebbe stato diffuso da La Valletta con notevole ritardo. «Un lasso di tempo di nove ore in cui autorità di paesi dell’Ue erano a conoscenza di una barca in pericolo e non ne hanno dato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi