closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Da Strasburgo nuova sberla all’Italia sulla tortura

L’Italia deve introdurre senza indugio il reato di tortura e trattamenti degradanti, assicurando che i responsabili siano sanzionati adeguatamente e gli autori non possano più  restare impuniti. Ancora una volta il Consiglio d’Europa critica e ordina al nostro paese di adeguarsi agli standard internazionali minimi sui diritti umani. Pochi giorni fa è stato il comitato dei ministri dell’organismo di Strasburgo, che è tornato a occuparsi di Italia toccando con mano che nulla di nulla è cambiato dal 2 aprile del 2015, quando nel «caso Cestaro» la Corte europea dei diritti umani sanzionò il nostro paese per le torture inflitte alla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.