closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Cuba, la sfida del congresso del Pcc, Raúl Castro non sarà più segretario

L'Avana. L’isola, nella morsa di crisi economica, pandemia, bloqueo anche con Biden e nodi politici, cambia dirigenza: dai leader della rivoluzione di Fidel alla generazione post-1959

Raùl Castro

Raùl Castro

Per I’urgenza dei temi e dei problemi che deve affrontare, l’VIII Congresso del Partito comunista cubano che inizia oggi è destinato a rappresentare un evento storico per l’isola. È il parere diffuso tra i principali analisti e intellettuali dell’isola, dissenso compreso. La rinuncia di Raúl Castro alla sua ultima carica, quella di primo segretario del Pcc, segna la conclusione della fase di transizione della dirigenza del paese dai leader (ultraottantenni) della rivoluzione di Fidel alla «generazione nata dopo il 1959». La quale, secondo il noto commentatore televisivo Humberto López, «dovrà ricoprire ruoli importanti». Per la prima volta in sessant’anni nessun...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi