closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Confini da ridefinire». Un documento agita i Balcani

Ue/Ex Jugoslavia. L'ipotesi di una Grande Albania e una Grande Serbia, con “dissoluzione pacifica” della Bosnia-Erzegovina. Jansa smentisce seccamente. Giallo sul ruolo dell'Europa

Il premier sloveno Janez Jansa

Il premier sloveno Janez Jansa

È arrivata come un fulmine a ciel plumbeo la notizia che da giorni sta agitando i Balcani e i vertici dell’Ue. Il pomo della discordia è un documento informale che suggerirebbe una “ridefinizione dei confini” nella regione per “portare a termine la dissoluzione della Jugoslavia”. Una Grande Albania, una Grande Serbia, una “dissoluzione pacifica” della Bosnia-Erzegovina, divisa tra Belgrado e Zagabria, di cui resterebbe una piccola enclave a maggioranza musulmana. Il documento, pubblicato nei giorni scorsi dal portale necenzurirano.si con sede a Lubiana, è stato attribuito al premier sloveno, Janez Jansa, e al suo entourage. Si tratterebbe di un ‘non-paper’...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.