closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Come uscire dalla trappola del debito di Napoli

Città. Prima di proporre possibili rimedi, bisogna indagare le cause strutturali del dissesto economico. Altrimenti si rischia di dover ricorrere in futuro a operazioni di salvataggio emergenziale

Napoli

Napoli

Nella legge finanziaria sono in ballo emendamenti che si stanno approntando in Parlamento, per sanare la grave situazione debitoria di importanti comuni italiani come Torino, Reggio Calabria, Palermo, Napoli. Il caso di Napoli è quello di cui più si parla per la portata del debito (circa 5 miliardi) e perché il nuovo sindaco della città, Gaetano Manfredi, al momento della candidatura condizionò il suo impegno personale alla risoluzione definitiva da parte dei partiti nazionali di questo vero e proprio vulnus che grava sulla città da decenni (con Antonio Bassolino eletto sindaco, nel 1993, la città era già sull’orlo del dissesto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.