closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Colau unisce la sinistra, Podemos non ci sta

Svolta in Catalogna. L'alcaldesa di Barcellona riunifica in un solo partito tutta la galassia a sinistra del Psoe. A sorpresa, Podem (la formazione catalana di Podemos) resta fuori. Cinquemila votanti alle primarie scelgono regole, programma e statuto etico

Ada Colau

Ada Colau

Atto di nascita ieri a Barcellona di Un país en comú (Un paese in comune), il nuovo partito che riunisce la sinistra catalana, la creatura politica fortissimamente voluta dalla leader incontrastata Ada Colau. Dopo mesi di intensi dibattiti, più di 5000 persone hanno eletto con le primarie la guida del nuovo partito, Xavier Domènech, attuale deputato nel Congresso di Madrid, nonché fidatissimo di Colau. La nuova formazione, ispirandosi al modello che aveva portato Colau a vincere le elezioni a Barcellona e Domènech a certificarsi come prima forza catalana nelle ultime elezioni politiche, agglutina tutte le forze della sinistra non indipendentista...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi