closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Cinque morti. Netanyahu «È lo stesso terrore di Parigi»

Israele/Territori occupati. Ieri due attacchi armati a Tel Aviv e nelle colonie di Etzion hanno ucciso tre israeliani, un americano ebreo e un palestinese. Per Hamas «un gesto eroico». Ieri sera era riunito il gabinetto di sicurezza israeliano per decidere nuove misure repressive

«Chiunque condanni gli attacchi in Francia, deve condannare quelli in Israele: è lo stesso terrore. Chi non lo fa è ipocrita e cieco». Con queste parole Benyamin Netanyahu ha commentato i due attacchi armati in cui ieri sono rimaste uccise cinque persone: tre israeliani, un cittadino americano e un palestinese. «Dietro questi atti di terrorismo - ha aggiunto - c'è l'Islam radicale che cerca di distruggerci, lo stesso che colpisce a Parigi e minaccia tutta l'Europa». Per il leader israeliano quanto accade non è l'Intifada, non è la continuazione di un conflitto con i palestinesi sotto occupazione militare che va...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi