closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Cinque morti. Netanyahu «È lo stesso terrore di Parigi»

Israele/Territori occupati. Ieri due attacchi armati a Tel Aviv e nelle colonie di Etzion hanno ucciso tre israeliani, un americano ebreo e un palestinese. Per Hamas «un gesto eroico». Ieri sera era riunito il gabinetto di sicurezza israeliano per decidere nuove misure repressive

«Chiunque condanni gli attacchi in Francia, deve condannare quelli in Israele: è lo stesso terrore. Chi non lo fa è ipocrita e cieco». Con queste parole Benyamin Netanyahu ha commentato i due attacchi armati in cui ieri sono rimaste uccise cinque persone: tre israeliani, un cittadino americano e un palestinese. «Dietro questi atti di terrorismo - ha aggiunto - c'è l'Islam radicale che cerca di distruggerci, lo stesso che colpisce a Parigi e minaccia tutta l'Europa». Per il leader israeliano quanto accade non è l'Intifada, non è la continuazione di un conflitto con i palestinesi sotto occupazione militare che va...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.