closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Capitale antimafia

Movimenti . È comparso ieri il primo murale antimafia di Roma, nella Collina della Pace, il parco pubblico all’estrema periferia est della città appartenuto a Enrico Nicoletti, il cassiere della Banda della Magliana

Il murales alla Collina della Pace

Il murales alla Collina della Pace

Un’enorme striscia colorata al chilometro 18 della via Casilina e Roma non è più la stessa. Perché i simboli, a volte, diventano importanti. Specie se sono capaci di interpretare un mondo e abbattere steccati, violare regole apparentemente immutabili e rompere tabù. Quella striscia è un’opera d’arte: è il primo murale antimafia della Capitale, nato alla Collina della Pace, il parco pubblico all’estrema periferia est della città appartenuto a Enrico Nicoletti, il cassiere della Banda della Magliana. Un segno tangibile e indelebile di denuncia, di nuova consapevolezza e di trasformazione che l’Associazione daSud ha voluto - e l’artista David Diavù Vecchiato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi