closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

«Bombardare non è tabu». L’unità che vuole il governo

Camera. Fuori dall’aula i ministri cantano la Marsigliese. Dentro la sinistra attacca: anche durante il G20 qualcuno bombarda le file curde in lotta contro Daesh. Renzi dalla Turchia: «Serve una risposta equilibrata» Gentiloni: a fianco dei fratelli francesi

Montecitorio. La ministra Pinotti e il collega Alfano

Montecitorio. La ministra Pinotti e il collega Alfano

La ministra della Difesa spiega che la partecipazione dell’Italia ai bombardamenti contro il Daesh «non è un tabu», il presidente del Consiglio invita ad evitare reazioni istintive, preferisce «una risposta strategica, saggia, equilibrata». Forza Italia chiama a una nuova battaglia di Lepanto, un fronte cristiano contro il mondo islamico da stringere stavolta con la Russia, mezzo millennio dopo. E tutti invocano l’unità nazionale di maggioranza e opposizione di fronte al terrorismo. Di fronte al terrorismo la politica italiana non esce dalla trappola della campagna elettorale continua. Il ministro dell’Interno che non vuole cadere nella trappola del Califfo, precipita in quella...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.