closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Bibi diventa Abu Yair ma il sangue scorre ancora nelle città arabe

Israele. La polizia spara senza motivo e uccide un giovane a Tamra, in Galilea, durante uno scontro a fuoco con criminali. Cresce la rabbia dei palestinesi d'Israele di fronte alle promesse non mantenute da Netanyahu

«Abu Yair, Abu Yair». Sorridente il premier Benyamin Netanyahu, in un filmato che girava in rete qualche giorno fa, riferiva soddisfatto che nei centri arabi di Israele qualche abitante lo chiama così: Abu Yair, papà di Yair, il figlio passato alle cronache per post e tweet di estrema destra. Agli arabi, i palestinesi di Israele, da qualche tempo Abu Yair-Netanyahu fa tante promesse pur di raccogliere voti per il suo partito, il Likud. A cominciare dall’impegno contro la criminalità organizzata che tiene in scacco villaggi e cittadine della Galilea. Ma sino ad oggi è cambiato ben poco e quando la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.