closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Attentato nella città simbolo dei talebani, almeno 33 morti

Afghanistan. Colpita la moschea degli sciiti a Kandahar. Nessuna rivendicazione, per ora, dall’Isis

Kandahar, l’interno della moschea sciita di Bibi Fatima dopo l’attentato di ieri

Kandahar, l’interno della moschea sciita di Bibi Fatima dopo l’attentato di ieri

Gli sciiti sotto attacco, di nuovo. Ieri nel corso della preghiera del venerdì un attentato ha provocato la morte di almeno 33 persone e il ferimento di decine e decine di altre nella moschea sciita di Bibi Fatima, nella città di Kandahar. Secondo le testimonianze raccolte dalla Reuters, sarebbero stati tre gli attentatori suicidi. UNA PRIMA ESPLOSIONE all’ingresso della moschea, altre due all’interno. Secondo un medico dell’ospedale Mirwais di Kandahar, il bilancio è destinato a salire. Nel momento in cui scriviamo, l’attentato non è stato ancora rivendicato dalla «Provincia del Khorasan», la branca locale dello Stato islamico (Iskp). Ma è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.