closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Ankara rilascia due soldati greci e il presidente di Amnesty

Turchia. In tempo di crisi e rottura con gli Stati uniti, il governo turco compie due mosse a sorpresa, forse per riavvicinarsi all'Europa e uscire dalla crisi. Intanto dal Qatar arriva la promessa di 15 miliardi di investimenti

Manifestazione per la liberazione di Taner Kilic

Manifestazione per la liberazione di Taner Kilic

Mentre la Turchia naviga le perigliose acque della crisi della lira turca, sorprende la notizia di alcuni importanti rilasci dalle carceri turche. Taner Kilic, presidente di Amnesty Turchia, è stato liberato in attesa di processo dopo oltre un anno di carcere. Era stato arrestato nel giugno 2017, accusato di collegamenti con l’imam Fetulah Gülen che Ankara accusa di essere la mente del tentato golpe del 2016. Gioia nelle sedi di Amnesty International, che parlando con la stampa ha tuttavia detto di aspettarsi un ulteriore e definitivo passo avanti: la caduta delle accuse a carico di Kilic e degli altri attivisti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.