closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Aiuto i migranti, è l’insegnamento dei miei genitori partigiani»

Storia di Lorena Fornasir, presidente dell’Associazione Linea d’Ombra, che per mesi a Trieste ha portato un primo soccorso ai profughi che scendevano a piedi dal Carso sloveno: «È ancora Resistenza, oggi, contro la barbarie e il veleno che si è diffuso nel nostro mondo. Nell’esempio di mio padre e nelle parole di mia madre»

Lorena Fornasir

Lorena Fornasir

«Sono quella che sono grazie al dolore delle vite che ho incrociato» dice Lorena. Per una vita ha seguito come psicologa bambini adottati poi si è rimessa in gioco per aiutare i migranti che percorrono la rotta balcanica in condizioni sempre più disumane.  Ha incrociato il dolore e se ne è fatta carico, questo dice con la sua voce gentile: «È una scelta che mi proviene forse anche da lontano: dalla mia famiglia, da mio padre che è stato un comandante partigiano e da mia madre che è stata una staffetta garibaldina. È da questi miei genitori, dal dolore che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.