closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

A Ravenna bloccato un nuovo carico d’armi

Lavoratori contro la Guerra. I portuali pronti allo sciopero. Lettera di Cgil, Cisl e Uil per la nave che arriverà il 3 giugno. Stesso armatore del caso di Livorno

La nave Asiatic Liberty della israeliana Zim che vorrebbe caricare armi nel porto di Ravenna

La nave Asiatic Liberty della israeliana Zim che vorrebbe caricare armi nel porto di Ravenna

Dopo Genova e Livorno, ora Ravenna. I portuali in Italia - ma la rete è ormai globale - continuano a mobilitarsi contro la guerra. NEL PORTO CANALE ROMAGNOLO con 22 chilometri di banchine hanno scoperto per tempo un carico molto sospetto. Si tratta di tre container da caricare il 3 giugno al terminal 41 sulla nave Asiatic Liberty. L’armatore è lo stesso Asiatic Island che la scorsa settimana non ha potuto caricare a Livorno. Stesso anche il porto di approdo: Ashdod (oppure Haifa) in Israele. «In un porto il lavoro si pianifica per tempo e qualche giorno fa abbiamo notato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.