closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

A Bologna la «festa della democrazia» diventa una guerra civile

Primarie. Sfida all'ultimo «sangue» tra il dem Matteo Lepore e la renziana Isabella Conti

Matteo Lepore

Matteo Lepore

Su Facebook circola un fotomontaggio: la foto di Piazza Maggiore strapiena di sardine, era il 14 novembre 2019 e 15 mila persone manifestarono a Bologna contro il tentativo di Salvini di conquistare l’Emilia. Sopra la foto la scritta: «Renzi/Conti Bologna non vi vuole». Renzi come Salvini, anzi peggio, e la sua candidata Isabella Conti, che il leader di Italia Viva ha lanciato in televisione, bollata come di destra. A Bologna le primarie sono scivolate di mano e sono diventate una guerra fratricida. Da una parte c’è il dem Matteo Lepore, sostenuto dalla maggioranza del Pd locale e dalla sinistra. Con...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.