closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Valerio De Stefano: «La Waterloo del precariato è molto lontana»

Intervista. Il giudizio del docente di diritto del lavoro all'università di Lovanio sul "Decreto Dignità": "Scambiare una stretta sul contratto a tempo determinato con la reintroduzione dei voucher non è un avanzamento, è il passo del gambero". "A destra come a sinistra si parla solo dell'aspetto quantitativo dell'occupazione ma non affrontano in alcun modo le questioni connesse alla qualità del lavoro"

Valerio De Stefano, università di Lovanio

Valerio De Stefano, università di Lovanio

Valerio De Stefano, docente di diritto del lavoro all'università di Lovanio, il decreto dignità è una Waterloo del precariato o un boomerang che aumenterà la precarietà? In realtà non è né l'uno, né l'altro. È una misura limitata che riguarda solo una parte del precariato, tra l'altro nemmeno la più vulnerabile in Italia. Ricordo che i lavoratori a tempo determinato godono comunque delle tutele riservate alla subordinazione per quanto la presenza di un termine renda i loro rapporti meno stabili. Il precariato riguarda anche le false partite Iva, i finti stage, il lavoro mascherato da volontariato, le false cooperative, i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.