closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Editoriale

Una liberazione davvero «virale», il 25 aprile dalle 14.30 tutti su ilmanifesto.it e non solo

#iorestolibero è l’hashtag e la parola d’ordine del 25 aprile 2020, quello che si festeggerà per la prima volta senza manifestazioni di piazza, ma conservando intatto lo spirito e il senso della giornata.

In mattinata nelle diverse città si terranno gli omaggi ufficiali, nel rispetto dei decreti anti-contagio, cui parteciperanno singoli rappresentanti delle associazioni partigiane (dopo un ‘disguido’ con Palazzo Chigi che in un primo momento lo aveva vietato).

Dalle 8 sui profili social dell’Anpi (facebook, Anpinazionale e instagram) il racconto fotografico delle celebrazioni.

Alle 14:30 parte il corteo virtuale che potrà essere seguito dal sito dell’evento e da quelli di alcune testate giornalistiche tra cui il manifesto (quella ufficiale è www.25aprile2020.it, le altre sono www.repubblica.it, www.lastampa.itwww.radiopopolare.itAvvenireComuneTorinoCRPiemontehttps://www.facebook.com/25aprileiorestolibero).

Si inizia con l’Inno di Mameli cantato da Tosca; poi l’attrice Lella Costa introdurrà gli interventi di Carla Nespolo, presidente nazionale Anpi, Maria Lisa Cinciari Rodano, staffetta partigiana e Sara Diena di Fridays for Future Italia. Alle 15 dai balconi e dalle finestre di tutta Italia il flash mob #bellaciaoinognicasa promosso dall’Anpi (aderiscono tra gli altri CGIL, CISL, UIL, Le sardine, SPI-CGIL, PD, Aned, Prc, I Verdi, Rete degli Studenti medi, Unione degli Unuversitari, Rete della Conoscenza).

Verranno trasmessi videomessaggi dei tanti personaggi dello spettacolo, della cultura, del giornalismo, dello sport, del sindacato, dell’associazionismo democratico che hanno aderito all’appello di solidarietà #iorestolibero a favore della Caritas italiana e della Croce rossa (tutte le donazioni andranno a beneficio, dei poveri, dei senza tetto, dei senza lavoro).

Testo, elenco dei firmatari, e donazioni sul sito www.25aprile2020.it.

[do action=”citazione”]Dalle ore 16 in poi sul sito del manifesto il 25 aprile «virale» prosegue con una performance collettiva per dare voce «al governo che non c’è».[/do]

Artisti, intellettuali, attivisti racconteranno alla nazione come si esce dalla crisi.

Buona Liberazione, anche su ilmanifesto.it