closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Un po’ di «colonialismo» verde nascosto nelle pieghe

Quale energia per i paesi poveri. I paesi del Sud e i poveri del mondo subiscono gli impatti climatici più tragici, e al tempo stesso più di 1 miliardo di persone in 48 paesi dell’Africa sub-sahariana sono responsabili di meno dell’1% delle emissioni globali cumulative di anidride carbonica

La Norvegia, principale fornitore di gas in Europa dopo la Russia, ha accettato di aumentare le esportazioni di 2 miliardi di metri cubi per alleviare la carenza di energia del Vecchio continente. E il primo ministro Jonas Gahr Støre ha sostenuto che i futuri investimenti nel petrolio e nel gas saranno fondamentali per sostenere la transizione verso le rinnovabili. Al tempo stesso, fa sapere l’analisi scritta da una ricercatrice indiana e pubblicata su Foreign Policy, Norvegia e altri paesi nordici e baltici hanno fatto pressione sulla Banca Mondiale affinché ponga fine a tutti i finanziamenti di progetti di gas naturale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.