closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Strasburgo condanna Putin: «Litvinenko ucciso da Mosca»

Europa/Russia. La Corte europea dei diritti umani sentenzia sul caso dell’ex agente del Kgb avvelenato nel 2006, omicidio simbolo della nuova guerra fredda. Il Cremlino: «Quel tribunale non ha autorità». E rifiuta di risarcire la vedova

L’ex Kgb Alexander Litvinenko, morto nel 2006, nella sua casa di Londra dove era fuggito nel 2000

L’ex Kgb Alexander Litvinenko, morto nel 2006, nella sua casa di Londra dove era fuggito nel 2000

Alexander Litvinenko è stato avvelenato - e ucciso - dalla Russia: ieri ha così sentenziato la Corte europea dei diritti umani a quindici anni di distanza dai fatti. L’omicidio dell’ex agente del Kgb, avvenuto a Londra nel 2006 in piena modalità Le Carré (radioattività nel tè verde, incontri in alberghi del West End, pedinamenti, ecc.) sarebbe in buona sostanza dello Stato russo, come già rilevato nel 2016 dall’analoga commissione d’inchiesta britannica, che si era spinta a indicare il mandante nello stesso Vladimir Putin. Così hanno dunque affermato unanimemente i sette giudici della corte di Strasburgo, salvo l’imprevedibile disaccordo del giudice...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.