closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Siti e testate indipendenti contro Facebook: «Paradosso che non sia spazio pubblico»

Censura. Conferenza stampa nella sede della Federazione nazionale stampa italiana (Fnsi)

Un'immagine della conferenza stampa

Un'immagine della conferenza stampa

La vicenda che ha coinvolto in questi giorni diverse testate indipendenti censurate da Facebook per i contenuti pro-curdi è arrivata ieri nella sede della Federazione nazionale della stampa italiana (Fnsi). GlobalProject, Milano in Movimento, Contropiano e Radio Onda d’Urto erano state oscurate mercoledì scorso. Le prime tre sono tornate online nelle scorse 48 ore. Minacciate di cancellazione DinamoPress e Infoaut, che per ora non hanno subito la stessa sorte. La conferenza stampa è stata aperta dal giornalista Marino Bisso, della Rete no bavaglio, che ha definito l’accaduto «un atto di censura molto grave a cui la Turchia non è nuova...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.