closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Sequenza sparita, il cyber-giallo dell’origine del virus

Lo studio statunitense. I ricercatori di Wuhan avrebbero fatto sparire su mandato del governo informazioni utili a stabilire l’origine del virus, una teoria che porta più suggestioni che prove concrete a favore della sua tesi

L’ingresso dell’Istituto di virologia di Wuhan

L’ingresso dell’Istituto di virologia di Wuhan

Uno studio di Jesse Bloom, importante biologo del centro di ricerca “Fred Hutchinson” di Seattle (Usa), sembra aver trovato nuovi indizi della responsabilità cinese nell’origine della pandemia. Secondo Bloom, alcune informazioni sulle varianti del coronavirus isolate nei primissimi giorni del contagio sarebbero state fatte sparire dai database su mandato del governo cinese. Le varianti sarebbero state rimosse in quanto confuterebbero la tesi, accreditata anche da una task force dell’Oms inviata in Cina, secondo cui l’epidemia sarebbe partita dal mercato ittico Huanan di Wuhan e non da un laboratorio disattento. In effetti, sull’origine dell’epidemia ne sappiamo più o meno quanto un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.