closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Roma, la scuola di musica popolare di Testaccio è sotto sfratto

Austerità. Chiesti 700 mila euro di arretrati allo storico centro di Testaccio a Roma. Giovanna Marini: «È una follia, siamo in regola da sempre»

Giovanna Marini, tra le fondatrici della scuola popolare di musica di Testaccio

Giovanna Marini, tra le fondatrici della scuola popolare di musica di Testaccio

Il comune di Roma intende sfrattare la scuola di musica popolare di Testaccio e in più gli ha chiesto 700 mila euro di affitto arretrati. «È una follia» ha commentato Giovanna Marini, grande musicista e testimone vivente di questa storia di auto-organizzazione nella Capitale. Proprio nell'anno in cui la celebre Banda della scuola popolare celebra il quarantennale della sua fondazione arriva lo sfratto. «Noi siamo sempre stati in regola – sostiene Giovanna Marini - abbiamo fatto lavori di ristrutturazione che hanno consentito all'edificio di restare in piedi, per i quali peraltro stiamo pagando un mutuo. Ora abbiamo due bande con...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.